Fiom: riconoscere lo stato di Palestina

Home / campagne-iniziative / riconoscimento Palestina / Fiom: riconoscere lo stato di Palestina

Anche il comitato centrale della Fiom dichiara di riconoscere lo stato di Palestina, unendo la propria voce a quelle delle numerose associazioni che hanno dichiarato altrettanto (l’elenco delle associazioni sul nostro sito)

COMITATO CENTRALE FIOM – ROMA 19 DICEMBRE 2014

 OdG – Riconoscimento dello Stato di Palestina

 Il Comitato Centrale della Fiom ribadisce l’impegno dell’organizzazione per una pace giusta in Palestina e conferma la valutazione espressa dalla segreteria nel settembre di quest’anno che

1) individua nel perdurare della occupazione israeliana e nella conseguente costante violazione dei diritti umani e civili della popolazione palestinese, la causa prima della guerra e e della violenza in questa regione
2) che la precondizione per qualsiasi pace stabile e duratura è che Israele accetti la creazione di uno stato palestinese indipendente e sovrano come l’interlocutore e il garante di un accordo di pace;
3) denuncia la volontà del Governo Israeliano di boicottare il negoziato di pace e di perseguire, con l’ampliamento delle colonie, l’obiettivo di una annessione di fatto dei territori palestinesi.
4) chiede che la comunità internazionale sanzioni politicamente ed economicamente questo comportamento di Israele, di aperta violazione del diritto internazionale e dei principi umanitari, e che assuma una urgente iniziativa politica per il riconoscimento dello stato di Palestina sulla base delle risoluzioni delle nazioni unite.

Il Comitato Centrale

Valuta positivamente che , dopo la decisione del governo svedese di procedere al riconoscimenti dello stato di Palestina, e le mozioni in talsenso approvate dai parlamenti di Inghilterra Spagna e Francia, anche Il Parlamento Europeo si sia pronunciato, a larga maggioranza, per il riconoscimento in via di principio di uno Stato di Palestina Indipendente accanto allo stato di Israele nell’ambito dei confini del 1967.
Ritiene necessario e utile, per convincere il governo israeliano a fermare gli insediamenti e tornare a un vero negoziato di pace, che si proceda con il riconoscimento formale dello stato di Palestina e chiede pertanto al Governo Italiano e alla UE di deliberare in tal senso.

Il Comitato Centrale ,

Come atto simbolico per affermare anche in Palestina il rispetto del diritto e della legalità internazionale, e per esprimere l’impegno della Fiom a favore dellasoluzionepoliticadelconflittonelquadrodellerisoluzionidelleNazioniUnitee secondo il principio deiduepopoli,duestati,

dichiara

di riconoscere lo stato di Palestina come stato indipendente e sovrano

chiede

nt-size: medium;”>alla Unione Europea di Sospendere l’Accordo di associazione e cooperazione con israele fino a che Israele non cessi l’occupazione e la colonizzazione dei territori e rispetti i diritti fondamentali della popolazione palestinese

Roma, 19 Dicembre 2014

 

Leave a Comment