disarmo nucleare – sostenere le richieste al governo

Home / campagne-iniziative / disarmo / disarmo nucleare – sostenere le richieste al governo
Carissime -i,
chiediamo a tutte ed a tutti di sostenere l’iniziativa per il disarmo nuclare promossa dalla Rete Disarmo, sottoscrivendo le tre richieste al Governo italiano e facendo girare l’iniziativa all’interno delle nostre associazioni. E’ importante riuscire a raccogliere più adesioni possibile nel più breve arco temporale.Le tre richieste sono: 
1)    
Chiediamo al Governo Italiano di escludere con chiarezza l’acquisizione di aerei F-35 con capacità nucleare

2)    
Chiediamo al Governo italiano di riflettere sul grande movimento che sta nascendo attorno alla Solenne Promessa (il Pledge) del Governo dell’Austria e di aderirvi. Un’iniziativa che è pienamente in sintonia con la vocazione multilaterale e con l’ideale etico del nostro Paese. Chiediamo all’Italia di unirsi agli ormai 117 Stati (al 16 settembre) che lo hanno sottoscritto, cioè circa il 60% dei membri dell’ONU. 

3)    Chiediamo al Governo Italiano un atto di solidarietà nei confronti della Repubblica delle Isole Marshall che ha presentato ricorso alla Corte Internazionale di Giustizia contro le nove potenze dotate di armi nucleari.

 L’adesione avviene compilando il modulo al seguente indirizzo:
Ulteriori informazioni le trovate sul sito

www.disarmo.org/ican in particolare rilanciando il bellissimo libretto scritto da Lisa Clark > Ricordiamoci della nostra Umanità http://www.disarmo.org/ican/a/42114.html)

Inoltre, siamo tutti invitati a partecipare all’incontro di mercoledì 28 ottobre:

“La strada verso il disarmo nucleare. Confronto tra Parlamanto, Governo, Società civile”
Istituto Santa Maria in Aquiro, Piazza Capranica – ROMA
28 ottobre 2015 ore 14:00 – 18:00
Un momento di confronto sulle possibili strade del disarmo nucleare, promosso dalla società civile all’indomani della seconda Giornata Internazionale per la Totale Eliminazione delle Armi Nucleari (che si celebra il 26 di settembre) e nel solco delle proposte internazionali dell’Iniziativa Umanitaria e della Solenne Promessa dell’Austria.
Grazie a tutte-i per la collaborazione.La Segreteria