Armi da camp Darby al Medio Oriente, Arabia Saudita compresa

LA LIBERTY PASSION DI NUOVO A LIVORNO PER TRASPORTARE ARMI DI CAMP DARBY IN MEDIORIENTE

LIVORNO, 5 luglio 2017 — Ha fatto scalo di nuovo a Livorno il 1°  luglio, proveniente da Charleston (Usa), la Liberty Passion, una delle navi militarizzate del Pentagono addette al trasporto di armi (carrarmati, proiettili di artiglieria, bombe e missili per aereo) lungo un circuito che collega i porti statunitensi a quelli mediterranei, mediorientali e asiatici. Il porto di Livorno, limitrofo alla base Usa di Camp Darby, è il principale scalo nel Mediterraneo.

Nel suo viaggio inaugurale  la «Liberty Passion», dopo aver effettuato a Livorno il 24 marzo un carico di armi provenienti da Camp Darby, aveva sbarcato il 7 aprile nel porto giordano di Aqaba 250 veicoli blindati per le forze Usa e alleate impegnate nella guerra in Siria. Aveva quindi scaricato a Gedda (Arabia Saudita) altri armamenti, tra cui probabilmente bombe usate dall’aeronautica saudita nella guerra contro lo Yemen.

La nave di tipo Ro/Ro — lunga 200 metri, dotata di 12 ponti con una superficie totale di oltre 50000 m2 sufficienti al trasporto di un carico equivalente a 6500 autoveicoli —  appartiene alla  «Liberty Global Logistics», una delle compagnie statunitensi che, con oltre 60 grandi navi,  trasportano armi per conto del Pentagono.