Presentato il Rapporto MIL€X 2017

http://milex.org/2017/02/15/rapporto/

 Presentato il Rapporto MIL€X 2017

Mercoledì 15 febbraio, presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati, Francesco Vignarca ed Enrico Piovesana hanno presenteranno “MIL€X 2017” il primo rapporto annuale dell’Osservatorio sulle spese miliari italiane (PDF SCARICABILE). Molte, rispetto all’anticipazione e ai dati provvisori diffusi lo scorso novembre, le novità e le notizie esclusive contenute nella versione integrale e definitiva del rapporto. Ecco le principali.

I dati definitivi sulla spesa militare italiana 2017: 23,3 miliardi (1,4% del PIL), in aumento rispetto al 2016 e soprattutto rispetto all’anno 2006 (+21%)

Il boom della spesa in armamenti (+10% nel 2017, +85% rispetto al 2006), sempre più a carico del MISE e finanziata con mutui onerosissimi (tassi del 30-40%, 310 milioni di interessi nel 2017)

Aumenta la spesa per le missioni militari all’estero: 1,28 miliardi nel 2017 (+7 per cento dall’anno precedente)

Le discutibili giustificazioni dell’aumento delle spese militari: lotta al terrorismo, contrasto all’immigrazione e alla criminalità

I conflitti del futuro saranno informatici, ma la cyber-difesa italiana è appena agli albori e i pochi finanziamenti, secretati, sono per l’intelligence

I due “scivoli” (a carico dell’erario) previsti dal Libro Bianco per ammortizzare il taglio di personale: finta privatizzazione del supporto logistico e creazione di una forza di riserva

In vent’anni spesi 30 mld € per migliaia di corazzati (usati in pochissime unità e solo a scopo di marketing) a solo vantaggio dell’industria nazionale (vedi scelta Freccia su programma europeo Boxer)

Forza NEC, il mega-programma da 22 miliardi per la digitalizzazione dell’Esercito, un miliardo solo per la fase di sviluppo (conclusione: 2021)

Budget in aumento (14mld) e dettagli dei nuovi contratti F-35, l’aereo “a sovranità limitata” indigesto per gli industriali e sproporzionato per i militari: le alternative possibili finora “censurate”

I dettagli tecnico-economici e i retroscena politici del Programma Navale della Marina da 5,4 mld: retorica umanitaria e reticenze per nascondere una seconda portaerei altre sette fregate

Contributi e commenti di parlamentari di vari gruppi sulla normativa su controllo parlamentare procurement militare, limitazione potere della lobby militar-industriale, missioni all’estero, impatto ambientale, sanitario ed economico delle servitù militari

Di seguito l’indice del Rapporto con i link alle sezioni pubblicate su questo sito:

INTRODUZIONE: SPESE MILITARI E DEMOCRAZIA
– DEMOCRAZIA IN PERICOLO
– “IN TEMPI DI ISIS…”
– DARE I NUMERI

ANALISI DELLE SPESE MILITARI ITALIANE
– NOTAMETODOLOGICA
– LA SPESA MILITARE ITALIANA

PRINCIPALI PROGRAMMI DI PROCUREMENT
– IL CIMITERO DEI CARRI ARMATI
– AEREO A SOVRANITÁ LIMITATA
– ALL’ARREMBAGGIO

NORMATIVA SULLE SPESE MILITARI
– IL “LODO SCANU”
– UN “GAO” ITALIANO
– PORTE GIREVOLI
– CYBER DIFESA
– EVITARE SPESE INUTILI
– SCARSA INFORMAZIONE

Voci dall’Egitto n.11

 

Notizie sulla violazione dei diritti umani e delle libertà fondamentali
numero 11 / febbraio 2017

Sommario dell’undicesimo numero

9 gennaio - Ahmed Maher in semi-libertà dopo il rilascio

10 gennaio
- Ancora nessuna decisione formale sulla legge contro le ONG

11 gennaio
- Altre tre condanne al congelamento dei beni

13 gennaio
- Il Governo crea una zona rossa anti-proteste

17 gennaio
- Condannati diciannove dimostranti

18 gennaio
- Arrestati otto leader dei Fratelli Musulmani

23 gennaio
- Anche Mohamed Adel deve scontare tre anni di semi-libertà

24 gennaio
- La televisione di stato trasmette il video di Giulio Regeni

25 gennaio
- Al-Sisi celebra la rivoluzione egiziana con un discorso in TV

26 gennaio -
Human Rights Watch critica la Lista dei Terroristi

27 gennaio
- Anche all’attivista Negad al-Borai viene fatto divieto di viaggiare

30 gennaio
- Al Sisi prepara per Trump la lista per l’estradizione degli egiziani all’estero

Approvata alla Camera la risoluzione sui Difensori dei Diritti Umani

Roma, 1 febbraio 2017 – Il 31 gennaio la Commissione Esteri della Camera dei Deputati ha approvato la risoluzione sui Difensori dei Diritti Umani che riprende le richieste di una rete di organizzazioni della società civile italiana per la protezione degli attivisti e delle attiviste impegnati/e  nella tutela dei diritti umani nel  Continue reading

Voci dall’Egitt n.10

numero 10 / gennaio 2017

 

Sommario del decimo numero5 dicembre - La società civile chiede ad Al Sisi di non firmare la legge sulle Organizzazioni Non Governative

6 dicembre
- Il Parlamento riesamina la nuova legge sui media

7 dicembre
- L’Europol investigherà sul naufragio dei migranti di aprile

8 dicembre
- Arrestata Azza Soliman per la causa sui fondi stranieri alle ONG

9 dicembre
- Il Governo Egiziano emenda la Legge sulle Proteste

10 dicembre
- Giornalisti del quotidiano “Al-Masry Al-Youm” cominciano lo sciopero della fame

11 dicembre
- Poliziotti indagati dopo morte per tortura

14 dicembre
- Congelati i beni dell’avvocata attivista Azza Soliman

16 dicembre
- Rigettato l’appello per tre fotogiornalisti

Per la protezione della popolazione di Aleppo

Facciamo sentire la nostra voce, facciamo la nostra parte: per la protezione della popolazione di Aleppo, per salvare i civili da guerra, violenza, terrorismi.

comunicato di rete della pace e rete italiana disarmo

Sei anni di guerra, di morti e di distruzioni non sono bastate. Le guerre in Medio Oriente ed in Africa continuano. Continua la colonizzazione e l’occupazione militare della Palestina.  Come si continuano a produrre  Continue reading