Per la protezione della popolazione di Aleppo

Facciamo sentire la nostra voce, facciamo la nostra parte: per la protezione della popolazione di Aleppo, per salvare i civili da guerra, violenza, terrorismi.

comunicato di rete della pace e rete italiana disarmo

Sei anni di guerra, di morti e di distruzioni non sono bastate. Le guerre in Medio Oriente ed in Africa continuano. Continua la colonizzazione e l’occupazione militare della Palestina.  Come si continuano a produrre  Continue reading

Aleppo – appello di Aoi

ALEPPO COME SREBRENICA. LA COMUNITA’ INTERNAZIONALE FERMI IL GENOCIDIO IN SIRIA

Associazione delle organizzazioni italiane di cooperazione e solidarietà internazionale (AOI)

Firma la lettera aperta —-> https://goo.gl/forms/iAXTclvlsAV2iG0x2

E’ tardi, molto tardi. Lo è per garantire la salvezza a tutte le vite umane che sono intrappolate da infinito tempo ad Aleppo e per evitare la distruzione della città.  Continue reading

Siria: la soluzione politica, pacifica e nonviolenta è possibile.

Siria: la soluzione politica, pacifica e nonviolenta è possibile. 

Il 15 marzo 2011 è considerata la data d’inizio della ribellione della popolazione siriana contro il regime di Bashar Assad, a seguito dell’arresto di alcuni studenti nella piccola città di Dara’a nel sud della Siria che,  uscendo da scuola, scrissero su un muro “il popolo vuole la caduta del regime”. Il loro arresto fu la scintilla che animò la rivolta. Giovani, uomini e donne che come in altri  Continue reading

Adesione alla giornata di mobilitazione “save Kobane”

La Rete della pace aderisce alla giornata internazionale di mobilitazione  “save Kobane” per la difesa della popolazione e delle città della provincia di Rojava dall’assedio dell’Isis, indetta per il prossimo 1 novembre alle ore 14:00 che vedrà iniziative in tante città europee.

Nell’occasione La Rete della Pace ribadisce:  Continue reading

Impedire un’ulteriore strage a Kobane Disarmare l’Isis Salvare le vite della popolazione assediata L’ONU si attivi immediatamente

L’esperienza di autogestione curda della provincia di Rojava è un’importante e significativa esperienza di convivenza tra le diverse comunità siriane, alternativa alla dittatura del regime di Bashar Al Assad, alternativa al jiahdismo islamico, orientata a ricostruire una Siria democratica, multietnica e pluriculturale.
Un progetto di società che nulla ha a che vedere con quanto sta infiammando l’intera regione, in preda ad un delirio di alleanze, di milizie e di piani militari che producono solo massacri e  Continue reading