TAVOLA SARDA DELLA PACE: ASSEMBLEA CONTRO ESERCITAZIONI ISRAELIANE IN SARDEGNA E CAMPAGNA BOICOTTAGGIO

Sabato 30 agosto, a partire dalle ore 09:30 per tutta la giornata, a Cagliari presso il Teatro Adriano, in viaSassari 16, si svolgerà una assemblea internazionale contro le esercitazioni israeliane in Sardegna e per il rilancio della campagna di boicottaggio, disinvestimento e sanzioni (BDS).

L’assemblea è stata promossa dalla Associazione Amicizia Sardegna Palestina, dalla rete BDS Sardegna e
dalla Unione Democratica Arabo Palestinese.
L’isola sarà teatro, anche questo autunno così come già altre volte, di esercitazioni da parte delle forze armate israeliane. Alla consueta occupazione militare, che fa della Sardegna la terra che occupa oltre il 60% delle servitù militari dello stato italiano, si aggiunge in questo caso il coinvolgimento diretto dell’Isola in una guerra di aggressione che sta provocando migliaia di vittime.

La società civile palestinese ha già individuato, da molti anni, lo strumento del boicottaggio del
disinvestimento economico e delle sanzioni come sostegno internazionale efficace per costringere lo stato
di Israele a riconoscere i diritti del popolo palestinese e cessare l’occupazione. Per questo motivo un rilancio della campagna BDS e il blocco delle esercitazioni sono un contributo concreto alla pace nella giustizia.

Alla assemblea hanno aderito numerose realtà associative, politiche, culturali e della cooperazione dalla
Sardegna e da tutta l’Italia, che saranno presenti con loro delegazioni.
L’ordine dei lavori è articolato lungo l’intera giornata. La mattina son previsti due collegamenti dalla
Palestina: Omar Barghouti, del Comitato Nazionale Palestinese per il Boicottaggio, Disinvestimento e
Sanzioni, e, in diretta da Gaza, Ayah Bashir (BDS Gaza). Seguiranno gli interventi di Filippo Bianchetti,
del Comitato NO-M346 a Israele, di Ester Garau (BDS Sardegna) e Stephanie Westbrook (BDS Italia). Il
dibattito successivo verrà aperto dall’intervento di due parlamentari sardi (Michele Piras e Roberto Cotti).
Nel pomeriggio sono previsti gruppi di lavoro sul tema delle esercitazioni militari, del boicottaggio
accademico e culturale e del boicottaggio economico. Al termine dei gruppi di lavoro si svolgerà l’assemblea plenaria.

Si trasmette in allegato l’appello per l’assemblea con le adesioni e il programma dettagliato dei lavori.
Associazione Amicizia Sardegna Palestina
BDS Sardegna
Unione Democratica Arabo Palestinese
Per Info:
Fawzi Ismail: 3386166944;
assembleapalestinacagliari@gmail.com

comunicato 16.07.14: Un giorno di mobilitazione per la Pace in Palestina ed Israele

Roma 16 luglio 2014

Rete della Pace – Rete Italiana per il Disarmo
Sbilanciamoci! – Tavolo Interventi Civili di Pace

Oggi in tutta Italia la giornata di mobilitazione per la pace in Palestina ed Israele, lanciata da un appello delle principali reti pacifiste e nonviolente italiane.

Una forte ed articolata risposta all’appello lanciato da Rete  Continue reading

Emergenza Gaza – appello per farmaci

Il sistema sanitario di Gaza e’ al collasso.
Negli ospedali e nelle farmacie manca circa la meta’ dei farmaci inclusi nella lista dei farmaci essenziali stilata dalla Organizzazione Mondiale della Salute (http://www.who.int/medicines/publications/essentialmedicines/en/); mancano 470 tipi di materiali sterili e monouso, tra cui aghi, siringhe, cotone, disinfettanti, guanti e molto altro. Manca il carburante per alimentare ambulanze e generatori che permettono di far funzionare i macchinari salvavita e le sale operatorie durante le almeno 12 ore al giorno in cui l’unica centrale elettrica non riesce a fornire elettricita’. Mancano le sacche di sangue necessarie a soccorrere le centinatia e centinaia di feriti.

La Striscia di Gaza e’ isolata dal mondo. Le frontiere con Egitto e Israele sono chiuse, ospedali, ambulanze e centri di pronto soccorso sono costantemente sotto la minaccia dei bombardamenti. Nonostante questo, il personale sanitario cotinua a prestare soccorso incessantemente.
Ad oggi, i feriti sono almeno 930. Per aiutare la popolazione inerme, abbiamo bisogno del vostro aiuto. Ora. Subito. Stiamo raccogliendo donazioni per far entrare medicine, materiali sanitari, e altri beni di primissima necessità. Qualsiasi donazione e’ indispensabile per salvare la vita di vittime innocenti.
Alla iniziativa partecipano TUTTE le ONG Italiane presenti in Palestina. Tuttavia, per motivi logistici, useremo il conto di Terre des Hommes Italia come canale per la raccolta.
Dettagli

Via Banca:
Monte dei Paschi di Siena Ag.57 Milano
IBAN: IT53Z0103001650000001030344

Via Posta:
c/c postale 321208

Causale: Medicine Gaza

Adesioni alle iniziative per la pace in Palestina

Prime adesioni:

Rete della Pace
ACLI, ADL, AGESCI, ANSPS, Associazione di Cooperazione e di Solidarietà Internazionale AOI, Archivio Disarmo, ARCI, Arci Bassa Val di Cecina, Arci Verona, ARCS, ASC, Associazione Perugia  Continue reading

IPRI – Rete CCP Mobilitazione per la Palestina a Napoli

In tre giorni di bombardamenti massicci Israele ha compiuto più di 860 attacchi a Gaza, ucciso 90 persone, di cui più di 22 bambini, 650 ferite.

Sono state gettate circa 750 tonnellate di materiale esplosivo.
Gaza è senza luce e senza acqua.
Sono stati colpiti un’ambulanza dell’ICRC e l’ospedale Wafa, in Shijaya, ucciso un giornalista alla guida di un’auto su cui era ben visibile la scritta TV.
E’ cominciata nella notte tra il 10 e l’11 anche l’offensiva terrestre.
In continuità con il presidio del 5 luglio, daremo vita ad altri due momenti di controinformazione e di mobilitazione.

Sabato 12 luglio dalle ore 10.30 presidio davanti alla sede RAI, Viale Marconi (Fuorigrotta), Napoli
Per fermare il massacro a Gaza;
Per denunciare la disinformazione e le manipolazioni diffuse dai media;
Per chiedere un’informazione adeguata e veritiera sulle vicende in Palestina.

Martedì 15 luglio dalle ore 17,30 a Largo Ponte di Tappia (pressi fermata Toledo M1), Napoli
Per denunciare l’aggressione israeliana a Gaza, le politiche di colonizzazione della Cisgiordania e di oppressione di tutto il popolo palestinese, la disinformazione diffusa dai media;
Per sostenere la resistenza palestinese.

Comunità Palestinese in Campania
Rete Nowar Napoli
Comitato di sostegno alla resistenza palestinese, Napoli

Comunicato-appello Basta morti, basta violenza, basta impunità, basta silenzio su quanto accade in Palestina

logo_verticale_webDi fronte alla tragica sequenza di delitti che si sono consumati in queste settimane in Palestina, non basta l’indignazione e la ferma condanna per i responsabili dell’assassinio dei tre giovani coloni israeliani così come di chi ha rapito e ucciso per ritorsione un ragazzo palestinese e di chi marcia inneggiando morte agli arabi.
Noi, la comunità internazionale dobbiamo assumerci la responsabilità di una iniziativa per rimuovere la causa prima di questa spirale di odio e di violenza, che ha le sue profonde radici nella occupazione e colonizzazione israeliana dei territori palestinesi,  Continue reading

Un Ponte per: Dossier “Accesso umanitario e crisi siriana”

Qui riportiamo alcune righe di un interessantissimo dossier realizzato da “Un Ponte per” sull’accesso umanitario e la crisi siriana.

Per visualizzare l’intero dossier clicca qui

INTRODUZIONE

Con circa 6,5 milioni di sfollati, quasi 3 milioni di rifugiati e  Continue reading