Testate nucleari in Europa

Finalmente tolta la maschera anche in maniera “ufficiale” al “segreto di Pulcinella” delle testate #nucleari presenti in Europa (e in particolare in Italia).

Dopo la foto pubblicata lo scorso anno dall’Osservatorio Mil€x Taglia le ali alle armi e i recenti documenti pubblicati da giornali bresciani in un documento NATO si cita infatti esplicitamente la presenza di 150 armi americane localizzate in Europa, in particolare in Italia, Germania, Belgio, Olanda e Turchia. Nell’indagine, che l’11 luglio è stata aggiornata omettendo questa parte, l’Italia è l’unica nazione presente con due basi, quella di Aviano (Friuli Venezia Giulia) e di Ghedi Torre (Lombardia).

Una situazione che aumenta il pericolo per la popolazione di quei territori e che alimenta la tensione verso una guerra distruttiva, permettendo la presenza di armi inumane. L’unica soluzione è aderire al Trattato di Proibizione delle Armi Nucleari!
https://it.businessinsider.com/in-due-basi-usa-in-italia-avioano-e-ghedi-ci-sono-armi-nucleari-lo-rivela-un-rapporto-pubblicato-per-errore/

 

Come abbiamo già avuto modo di commentare, in realtà non si tratta certo di un “segreto” sconosciuto… 

Ma è utile cogliere l’occasione di questa ulteriore conferma in un documento ufficiale per rendere evidente la pericolosità (e insensatezza) della presenza di testate #nucleari sul territorio italiano.
https://www.tpi.it/2019/07/17/bombe-nucleari-usa-italia-dati-documenti/

 

retedellapace.it