Banche armate – export armi 2019

Export armi 2019: Unicredit la banca “più armata”, anche Popolare Sondrio e Intesa SanPaolo in Top5

21 maggio 2020
Fonte: Campagna Banche Armate – 21 maggio 2020

Export armi 2019: Unicredit la banca “più armata”, anche Popolare Sondrio e Intesa SanPaolo in Top5

21 maggio 2020
Fonte: Campagna Banche Armate – 21 maggio 2020

E’ stata finalmente pubblicata la Relazione governativa 2020 sull’export italiano di armamenti che riporta i dati di autorizzazioni e consegne riferiti al 2019.

Dalla Relazione del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) nel 2019 risultano transazioni bancarie attinenti ad operazioni di esportazione di armamenti per un valore complessivo di 3.833.849.671 euro di “importi segnalati” e di 5.612.452.670 per “importi accessori segnalati”. Nella Relazione non è spiegata la differenza concettuale e pratica tra questi due importi. La Relazione, inoltre, segnala operazioni delle banche relative a “Programmi intergovernativi” per 1.055.624.566 euro e per “Licenze globali” del valore di 626.161.059 euro

Le maggiori operazioni per esportazioni di sistemi militari sono state svolte da tre gruppi bancari: UniCredit che riporta “importi segnalati” per 1.556.304.144 euro a cui vanno aggiunti gli “importi segnalati” da UniCredit Factoring del valore di 159.126.588 euro; Deutsche Bank che riporta “importi segnalati” per 793.751.149 euro; Barclays Bank con 793.751.149 euro; Banca Popolare di Sondrio che riporta 189.638.925, e IntesaSanpaolo che riporta “importi segnalati” per 143.270.858 euro.

Di seguito le tabelle di dettaglio estratte dalla Relazione al Parlamento.

Banche armate 2019

Banche Armate 2019

Banche Armate 2019

Banche Armate 2019

E’ stata finalmente pubblicata la Relazione governativa 2020 sull’export italiano di armamenti che riporta i dati di autorizzazioni e consegne riferiti al 2019.

Dalla Relazione del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) nel 2019 risultano transazioni bancarie attinenti ad operazioni di esportazione di armamenti per un valore complessivo di 3.833.849.671 euro di “importi segnalati” e di 5.612.452.670 per “importi accessori segnalati”. Nella Relazione non è spiegata la differenza concettuale e pratica tra questi due importi. La Relazione, inoltre, segnala operazioni delle banche relative a “Programmi intergovernativi” per 1.055.624.566 euro e per “Licenze globali” del valore di 626.161.059 euro

Le maggiori operazioni per esportazioni di sistemi militari sono state svolte da tre gruppi bancari: UniCredit che riporta “importi segnalati” per 1.556.304.144 euro a cui vanno aggiunti gli “importi segnalati” da UniCredit Factoring del valore di 159.126.588 euro; Deutsche Bank che riporta “importi segnalati” per 793.751.149 euro; Barclays Bank con 793.751.149 euro; Banca Popolare di Sondrio che riporta 189.638.925, e IntesaSanpaolo che riporta “importi segnalati” per 143.270.858 euro.

Di seguito le tabelle di dettaglio estratte dalla Relazione al Parlamento.

Banche armate 2019

Banche Armate 2019

Banche Armate 2019

Banche Armate 2019

Privacy Policy // retedellapace.it