Come molti e molte di voi già sanno è arrivata una terribile
notizia dalla Colombia.

Mario Paciolla, un ragazzo di 33 anni, è stato trovato morto in strane
circostanze nella sua casa a San Vicente de Caguán, Caquetá, in Colombia.
Mario era stato un volontario di Peace Brigades International in
Colombia tra il 2016 e il 2018, e da allora collaborava come volontario
a una missione ONU nel dipartimento di Caquetá. Con passione e coraggio,
difendeva i diritti umani in una delle regioni più colpite da abusi,
violenze e ingiustizie, camminando al fianco dei difensori/e e delle
comunità locali.

Sembra che le autorità stiano cercando di archiviare il caso come
suicidio, ma ci sono numerosi elementi che non tornano e chi lo conosce
ha subito espresso dubbi su questa versione. Mario aveva un biglietto
per tornare in Italia fra pochi giorni, e avevo detto di sentirsi
minacciato nei giorni scorsi.

Qui il ricordo dei suoi colleghi di PBI:
https://pbicolombiablog.org/2020/07/16/mario-paciolla-1987-2020/?fbclid=IwAR3SeilUlVmKbm2ekAguAwvjA9uMMfTBzoPPnwWKUdn-JaET1PHVSgXzNuo

Qui un appello di Europaz:
https://www.facebook.com/giova.martelli/posts/10222930448440881

Invitiamo a sosteenre la richiesta di verità e di giustizia per conoscere quanto accaduto al giovane volontario e operatore di pace, Mario Paciolla.

Per inviare adesioni, potete scrivere a: martelligiovanna63@gmail.com

Privacy Policy // retedellapace.it